Cercare nel blog.

sabato 8 agosto 2015

Cosa è il perdono?

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. Chiudi gli occhi di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi: Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo. non corretto

1. Cosa è il perdono?   
Audio.         

1. Il perdono riconosce che quello che hai pensato che tuo fratello ti aveva fatto in realtà non è accaduto mai

Il perdono non perdona i peccati dandogli realtà.

Semplicemente vede che non ci è stato nessun peccato.

E da questo punto di vista tutti i tuoi peccati sono stati perdonati.

Cos'è il peccato, se non una falsa idea sul Figlio di Dio?

Il perdono vede semplicemente la falsità di quella idea e di conseguenza la scarta.

E ciò che è libera per prendere il suo posto è la Volontà di Dio.

2. Un pensiero che non perdona è uno che fa un giudizio che non mette in discussione anche se è falso.

La mente è stata chiusa e non può essere liberata.

Quel pensiero protegge la proiezione, stringendo ancora di più le sue catene in modo che le distorsioni possano diventare più sottili e torbide, con meno probabilità di essere messe in discussione e più lontana dalla realtà.

Cosa può interporsi tra una proiezione fissa e lo obbiettivo che questa ha scelto come meta desiderata?

3. Un pensiero che non perdona fa molte cose.

Persegue freneticamente il suo obiettivo, torcendo e girando tutto ciò che crede che si può interporre nel suo cammino.

Il suo proposito è quello di alterare, il quale è anche il mezzo con cui si propone di raggiungere tale obiettivo.

È dedicata a spazzare furiosamente la realtà senza fermarsi di fronte a niente che possa sembrare di contraddire il suo punto di vista.

4. Il perdono invece è calmo e tranquillo, e non fa nulla.

Non offende nessun aspetto della realtà né cerca di falsarla perché possa acquisire le apparenze che a esso piace.

Semplicemente guarda, aspetta e non giudica.

Quello che non perdona è costretto a giudicare, perché deve giustificare il fatto di non aver perdonato.

Ma quello che deve perdonare se stesso deve imparare ad accogliere la verità esattamente così com'è.

5. Non fare nulla quindi e lascia che il perdono ti possa mostrare cosa devi fare attraverso Quello che è la Tua Guida, il Tuo Salvatore e il Tuo Protettore, Chi pieno di speranza è sicuro che alla fine trionferai.

Egli ti ha già perdonato, perché questa è la funzione che Dio le ha dato.

Adesso tu devi condividere la Sua funzione e perdonare quello che Egli ha salvato, la cui innocenza Egli vede e a chi onora come il Figlio di Dio.

Un corso di miracoli.Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari