Cercare nel blog.

martedì 3 marzo 2015

Lezione 63 del libro di esercizio. La luce del mondo dà pace a tutte le menti attraverso il mio perdono.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. 

Tu sei la luce del mondo, sei impeccabile e sei innocente.

Ricorda queste parole ogni volta che si presenta un problema

Quando arriva una situazione che ti fa sentire male, arrabbiato o preoccupato puoi sempre prima di agire, scegliere cosa vuoi: la pace o il conflitto.

Come ti sentirai sarà prodotto dalla decisione che avrai preso. 

Non sei solo. Ogni situazione viene a te, perché tu possa scoprire il perché di essa

Perché tu possa liberarti da essa e anche perché tu possa imparare.

Per imparare non devi soffrire, puoi sempre osservare la situazione dall'alto.

Ricorda che Dio è con te. Che Dio è il tuo sostegno e che è la tua forza

Respira la pace e riempiti di felicità. Ti amo. Tu sei la luce del mondo che dà pace a tutte le menti attraverso il perdono.

Chiudi gli occhi  di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi:

Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo!

Link alla lezione del libro di testo: III-La rinuncia all'attacco.
Lezione 63
La luce del mondo dà pace a tutte le menti attraverso il mio perdono.
1. Quanto santo sei tu che hai il potere di dare pace a tutte le menti!

Quanto benedetto sei tu che puoi imparare a riconoscere i mezzi attraverso i quali questo può essere raggiunto attraverso te.

Quale altro proposito potresti avere che potrebbe darti una maggiore felicità?

2. Certamente sei la luce del mondo con tale funzione.

Il Figlio di Dio aspetta te per la sua redenzione.

Nelle tue mani è il poterla concedere a lui perché ti appartiene

Non accettare al suo posto nessun altro proposito banale, né nessun desiderio insensato, o dimenticherai la tua funzione e lascerai il Figlio di Dio nell'inferno.

Non ti è stato chiesto una petizione banale

Ti è stato chiesto di accettare la salvezza, perché in questo modo tu la possa dare.

3. Giacché riconosciamo l'importanza di questa funzione saremmo più che disposti a ricordarla, tanto spesso come sarà possibile durante la giornata.

Iniziamo il giorno riconoscendo la nostra funzione e concluderemo pensando in essa.

Ripeteremo la seguente cosa tante volte come ci sarà possibile nel trascorso della giornata:

La luce del mondo dà pace a tutte le menti attraverso il mio perdono.

Io sono lo strumento che Dio ha stabilito per la salvezza del mondo.

4. Se chiudi gli occhi probabilmente ti risulterà più facile permettere che possano arrivare alla tua mente i pensieri affini, durante un minuto o due, che è quello che devi dedicare a riflettere su questo.

Nonostante non aspettare a che si presenti questa opportunità

Né devi perdere una sola occasione per rafforzare l'idea di oggi.

Ricorda che il Figlio di Dio aspetta te per la sua salvezza.

E chi se non il tuo Essere è il Figlio di DioUn corso di miracoli.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari