Cercare nel blog.

domenica 4 ottobre 2015

Lezione 278 del libro di esercizio. Se sono imprigionato, allora mio Padre non è libero.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. Di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi: Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo.

Lezione 278.
Se sono imprigionato, allora mio Padre non è libero.
1. Se accetto che sono intrappolato all'interno di un corpo, in un mondo in cui tutto ciò che vive apparentemente sembra di morire, allora Mio Padre è imprigionato come me.

E questo è quello che penso quando dico che devo obbedire alle leggi a cui il mondo obbedisce e quando credo che le carenze e i peccati che vedo sono reali e inevitabili.

Se in qualche modo io sono in trappola, vuol dire che non conosco né Mio Padre né il mio Essere.

E vuol dire che non sono parte della realtà in assoluto, perché la verità è libera, e ciò che è imprigionato non è parte della verità.

2. Padre, tutto ciò che chiedo è la verità.

Ho avuto molti pensieri stravaganti su di me e sulla mia creazione, e ho introdotto nella mia mente un sogno di paura.

Oggi non voglio sognare.

Scelgo allora il percorso che porta a Te invece che la follia e la paura.

La verità è in salvo e solo l'amore è al sicuro.

Un corso di miracoli. Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari