Cercare nel blog.

sabato 8 agosto 2015

Seconda parte di questo Anno Santo-libro di esercizio. Introduzione

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. Chiudi gli occhi di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi: Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo.

Seconda parte di questo Anno Santo che abbiamo trascorso insieme. 
Introduzione
Audio.

1. Le parole non significano niente in questo momento.

Le utilizzeremo solo come guida ma non siamo dipendenti da loro.

Perché l'unica cosa che ci interessa ora è quello di avere una esperienza diretta della verità.

Le lezioni che abbiamo ancora da fare non sono solo che introduzioni ai periodi in cui lasciamo il mondo del dolore e ci addentriamo nella pace.

Ora cominciamo a raggiungere l'obiettivo del corso che è stato già fissato e a trovare la meta a cui le nostre pratiche sono sempre stati rivolte.

2. Ciò che ora ci proponiamo è che gli esercizi siano solo un preambolo.

Perché aspettiamo con serena aspettativa per il nostro Dio e Padre.

Egli ha promesso che Egli Stesso darà il passo finale.

E siamo sicuri che Egli mantiene le Sue promesse.

Abbiamo percorso una lunga strada e ora aspettiamo Egli.

Continuiamo a trascorrere un tempo con Egli ogni mattina e ogni sera, mentre questo ci renderà felici.

Non considereremo il tempo adesso come una questione di durata.

Dedicheremo tutto il tempo necessario per raggiungere l'obiettivo che perseguiamo.

Non dimenticheremo neanche i nostri promemoria ogni ora e ricorreremo a Dio ogni volta che ci sentiremo tentati di dimenticare il nostro obiettivo.

3. Per il resto dei giorni a venire continuiamo ad utilizzare un pensiero centrale per introdurre i nostri momenti di riposo e per calmare la mente a secondo della necessità.

Tuttavia, non ci accontenteremo solo praticando gli altri istanti santi con cui si conclude questo anno che abbiamo dedicato a Dio.

Piuttosto diremo alcune parole semplici come benvenuto e quindi attenderemo che il nostro Padre possa rivelare Se Stesso tale come Egli ha promesso che lo farà.

Abbiamo invocato Egli ed Egli ha promesso che Suo Figlio riceverà una risposta
ogni volta che invocherà il Suo Nome.

4. Veniamo adesso a Egli avendo solo la Sua Parola nelle nostre menti e nei nostri cuori e aspettiamo che Egli dia il passo verso di noi che ci ha detto attraverso la Sua Voce, che non lascerebbe di dare una volta che lo avremo invitato.

Egli non ha lasciato solo Suo Figlio nella sua follia, né ha tradito la fiducia che questo ha in Egli.

Non ha fatto forse la Sua fedeltà Il creditore all'invito che Egli attende per farci felici?

Estendiamo ad Egli l'invito ed Egli lo accetterà.

Così è come trascorreremo i nostri momenti con Egli.

Esprimiamo le parole di invito che suggerisce la Sua Voce e quindi attenderemo che Egli venga a noi.

5. È arrivato il tempo della profezia.

Adesso è quando le antiche promesse sono onorate e applicate senza nessuna eccezione.

Non rimane nessun passo che il tempo ci possa impedire di dare.

Perché adesso non possiamo fallire.

Siediti tranquillamente e aspetta Tuo Padre.

Egli ha disposto che verrà una volta che avrai riconosciuto che la tua volontà è che Egli venga.

E tu non avresti mai potuto arrivare tanto lontano se non avessi riconosciuto, per quanto vaga fosse, che questo è la tua volontà.

6. Sono così vicino a te che non possiamo fallire .

Padre, consegniamo a te questi momenti sacri in segno di ringraziamento a Quello che ci ha insegnato ad abbandonare il mondo del dolore in cambio di quello che Tu ci hai dato come sostituto.

Adesso non guardiamo indietro.

Guardiamo avanti e fissiamo il nostro sguardo nel finale della giornata.

Accetta da noi queste umili offerte di gratitudine, man mano che contempliamo, attraverso la visione di Cristo, un mondo che è oltre quello che abbiamo costruito e che adesso accettiamo come un sostituto totale per quello nostro.

7. E adesso aspettiamo in silenzio, senza paura e sicuri del Tuo arrivo.

Abbiamo cercato di trovare la loro strada seguendo la Guida che Tu ci hai inviato.

Noi non conosciamo la strada, ma Tu non hai dimenticato noi

E sappiamo che non Ti dimenticherai di noi adesso.

Chiediamo solo che le tue antiche promesse possano essere compiute così come è la Tua Volontà.

Nel chiedere questo, la nostra volontà dispone la stessa cosa di Quella tua.

Il Padre e il Figlio, la Cui santa Volontà ha creato tutto ciò che esiste, non può fallire in qualsiasi cosa.

Con questa certezza diamo questi ultimi passi che ci portano a Te e riposiamo con fiducia nel Tuo Amore, il quale non potrà mai deludere il Figlio che Ti chiama.

8. E così cominciamo la parte finale di questo Anno Santo che abbiamo trascorso insieme alla ricerca della verità e di Dio, Chi è il Suo unico creatore.

Abbiamo trovato il cammino che Egli ha scelto, perché noi lo possiamo seguire e abbiamo deciso di seguirlo tale come Egli vuole che facciamo.

La Sua Mano ci ha sostenuto.

I Suoi Pensieri hanno fatto luce sul buio della nostra mente.

Il Suo Amore ci ha chiamati incessantemente fin dall'inizio del tempo

9. Abbiamo voluto privare Dio del Figlio che Egli ha creato per Se Stesso.

Volevamo che Dio cambiasse e fosse ciò che noi volevamo fare di Egli

E abbiamo creduto che i nostri desideri folli erano la verità.

Ora siamo lieti che tutto questo è scomparso e non pensiamo più che le illusioni sono vere.

Il ricordo di Dio albeggia nei vasti orizzonti della nostra mente.

Un attimo più e tornerà a sorgere.

Ancora una volta e noi che siamo i Figli di Dio, ci troveremo al sicuro nella nostra casa, dove Egli vuole che siamo.

10. La necessità di praticare ha quasi raggiunto la sua fine.

Poiché in questa ultima tappa arriveremo a capire che solo invocando Dio, ogni tentazione scompare.

Invece di parole abbiamo solo bisogno di sentire il Suo Amore.

Invece delle preghiere, abbiamo solo bisogno di invocare il Suo Nome.

E invece di giudicare, abbiamo bisogno solo di rasserenarci e lasciare che tutte le cose possano essere guarite.

Accettiamo la maniera con cui il piano di Dio avrà di concludere, tale come accettiamo il modo con cui ha avuto inizio.

Ora è stato già realizzato

Quest'anno ci ha portato verso l'eternità.

11. Le parole avranno ancora qualche utilità.

Di tanto in tanto verranno inclusi temi di particolare rilevanza, cui lettura deve precedere le nostre lezioni del giorno e ai periodi di esperienza profonda e ineffabile che dovrebbero seguire questi.

Questi temi speciali devono essere riesaminati ogni giorno fino a che verrà offerto il seguente.

È necessario leggerli lentamente e pensare a loro per un po' prima di ognuno di questi santi e benedetti momenti della giornata.

È qui il primo di questi temi speciali.

Un corso di miracoli.Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari