Cercare nel blog.

domenica 19 luglio 2015

Sesta revisione del libro di esercizio. Introduzione. Io non sono un corpo. Sono libero

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. Chiudi gli occhi di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi: Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo.
SESTA REVISIONE.
Introduzione
Audio.

1. Per questa revisione useremo solo un'idea al giorno e la praticheremo il più spesso possibile.

Oltre al tempo che dedicherai mattina e sera, che non dovrebbe essere meno di quindici minuti, e del promemoria da eseguire ogni ora durante il corso della giornata, utilizza l'idea il più spesso possibile tra le sessioni di pratica.

Ognuna di queste idee di per sé potrebbe salvarti se in realtà la impari.

Ognuna di loro sarebbe sufficiente per liberare te e il mondo da qualsiasi tipo di prigionia e di invitare di nuovo il ricordo di Dio.

2. Con questo in mente, cominciamo le nostre pratiche, che esamineremo con attenzione i pensieri con cui lo Spirito Santo ci ha benedetti nelle nostre ultime venti lezioni.

Ognuno di loro contiene in sé il programma di studio nella sua totalità, se è capito, praticato, si accetta e si applica a tutto ciò che sembra accadere per tutta la giornata.

Uno è sufficiente.

Ma non dovrebbe escludere nulla di quel pensiero.

Abbiamo bisogno, quindi di usarli tutti e lasciare che diventino uno, perché ognuno di loro contribuisce alla somma totale di ciò che vogliamo imparare.

3. Così come la nostra ultima revisione, queste sessioni di pratica ruotano attorno a un tema centrale con il quale abbiamo iniziato e concluso ogni lezione.

Il tema di questa revisione è:

Io non sono un corpo. Sono libero.

Poiché io sono ancora come Dio mi ha creato.

Il giorno inizia e termina con questo.

E lo ripeteremo ogni volta che l'orologio darà l'ora o ogni volta che ci ricordiamo, da un'ora all'altra, che abbiamo una funzione che trascende il mondo che vediamo.

Oltre a questo e alla ripetizione del pensiero che ci corrisponde di praticare ogni giorno, non è richiesto alcun altro tipo di esercizio ad eccezione di un profondo abbandono di tutto ciò che ingombra la mente e la rende sorda alla ragione, alla sanità mentale e alla semplice verità.

4. Quello che vi proponiamo in questa revisione è quello di andare oltre tutte le parole e i differenti modi di praticare.

Perché quello che stiamo cercando questa volta è quello di andare più veloce attraverso un percorso più breve che ci porta alla serenità e alla pace di Dio.

Semplicemente chiudiamo gli occhi e dimentichiamo tutto ciò che abbiamo mai creduto di sapere e di capire.

Perché questo è il modo in cui ci liberiamo da tutto ciò che non sapevamo né potevamo capire.

5. C'è una sola eccezione a questa mancanza di struttura.

Non lasciare perdere un solo pensiero banale senza confrontarlo.

Se noti alcuno nega il suo potere su di te e cerca di assicurare alla tua mente che quello non è ciò che vuole.

Poi scarta con calma il pensiero che hai negato e immediatamente senza alcuna esitazione sostituiscilo dall'idea che stiamo praticando questo giorno.

6. Quando la tentazione ti assale, subito proclama che non sei preda di esso, dicendo:

Io non voglio questo pensiero.

Quello che voglio è ________.

E poi ripeti l'idea della giornata e lascia che prenda il posto di quello che avevi pensato prima.

Oltre a queste applicazioni speciali dell'idea di ogni giorno, è sufficiente aggiungere un paio di espressioni formali o pensieri specifici che ti possano aiutare con la tua pratica.

Inoltre consegniamo questi momenti di quiete al Maestro che ci insegna in silenzio, Quello che ci parla di pace e che dà ai nostri pensieri tutto il significato che non potevano avere mai.

7. A Egli offro questa revisione per te. Ti metto nelle Sue mani e lascio che Egli ti insegni cosa fare, cosa dire e cosa pensare ogni volta che andrai verso Egli.

Egli sarà alla tua disposizione ogni volta che andrai da Egli per chiedere aiuto.

Offriamo a Egli questa revisione che iniziamo adesso e non dimentichiamo a Chi lo hai consegnato, man mano pratichiamo giorno dopo giorno, per raggiungere l'obiettivo che Egli ha prefissato per noi, permettendo che Ci possa insegnare come procedere e avendo piena fiducia in Egli che ci indicherà la forma in cui ogni sessione di pratica può diventare un amorevole dono di libertà per il mondo.

Un corso di miracoli.Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari