Cercare nel blog.

giovedì 16 luglio 2015

Lezione 198 del libro di esercizio. Solo la mia propria condanna mi può fare del male.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. Chiudi gli occhi di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi: Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo.
Lezione 198. 
Solo la mia propria condanna mi può fare del male.
1. Il danno è impossibile.

E tuttavia le illusioni forgiano più illusioni.

Se puoi condannare ti si può fare del male.

Perché avrai creduto che puoi fare danni e il diritto che prescrivi a te può adesso essere usato contro di te, fino a che non rinuncerai a esso per essere inutile, indesiderato e irreale.

L'illusione poi cesserà di avere effetto e quelli che sembravano di essere rimarranno annullate.

Allora sarai libero, perché la libertà è il tuo dono e ora puoi ricevere il dono che hai dato.

2. Condona e diventerai un prigioniero.

Perdona e sarai libero.

Questa è la legge che regola la percezione.

Non è una legge che la conoscenza comprende, perché la libertà è parte della conoscenza.

Pertanto condonare è in realtà impossibile.

Ciò che sembra di essere la sua influenza e i suoi effetti non hanno mai avuto luogo in assoluto.

Tuttavia dobbiamo ancora a che fare con loro per un po', come se effettivamente avessero avuto luogo.

Le illusioni forgiano più illusioni.

Tranne una.

Perché il perdono è l'illusione che costituisce la risposta a tutte le altre illusioni.

3. Il perdono svanisce tutti gli altri sogni e anche se è in se stesso un sogno, non da luogo a più sogni.

Tutte le illusioni, eccetto questa, non possono che moltiplicarsi da migliaia in migliaia.

Ma con questa a tutte le altre arriva la fine.

Il perdono è la fine di tutti i sogni, perché è il sogno di risveglio.

Non è in se stesso la verità.

Tuttavia, punta verso dove questa si trova e fornisce la direzione con la certezza di Dio Stesso.

Si tratta di un sogno in cui il Figlio di Dio si risveglia al Suo Essere e a Suo Padre, sapendo che Entrambi sono Uno.

4. Il perdono è l'unica strada che conduce oltre il disastro, oltre la sofferenza e infine oltre la morte.

Come potrebbe esserci un'altra strada quando questo è il piano di Dio?

E perché combatterlo, resistersi a esso e trovare mille difetti e cercare mille altre alternative?

5. Non sarebbe più saggio gioire di avere tra le tue mani la risposta ai tuoi problemi?

Non sarebbe più intelligente ringraziare Quello che ti offre la salvezza e accettare il Suo dono con gratitudine?

E non sarebbe una mostra di gentilezza verso te stesso sentire la Sua Voce e imparare le semplici lezioni che Egli vuole insegnarti, invece di cercare di ignorare le Sue Parole e sostituirle con quelle tue?

6. Le Sue Parole avranno risultati.

Le Sue Parole ti salveranno.

Nelle Sue Parole si trova ogni speranza, la benedizione e la gioia che non potrai mai trovare su questa terra.

Le Sue Parole vengono da Dio e arrivano a te con l'Amore del Cielo stampato in loro.

Quelli che ascoltano le Sue Parole hanno sentito l'inno del Cielo.

Perché queste sono le Parole nelle quali tutte le altre infine si fondono in una sola.

E nella scomparsa di questa, la Parola di Dio viene a prendere il Suo posto, e allora sarà ricordata e amata.

7. In questo mondo sembra esserci molti angoli dove la pietà è inutile e l'attacco sembra di essere giustificato.

Ma tutti sono uno, un luogo dove la morte è l'offerta che viene fatta al Figlio di Dio così come a Suo Padre.

Forse pensi che Loro la abbiano accettato.

Ma se guardi indietro dove una volta hai visto il Suo sangue, percepirai al suo posto un miracolo.

Che assurdo credere che Loro avrebbero potuto morire!

Che assurdo credere che puoi attaccare!

Che demenza pensare che potresti essere condannato e che il santo Figlio di Dio poteva morire!

8. La quiete del Tuo Essere rimane impassibile e non si vede influenzata da tali pensieri, né se ne accorge di nessuna condanna che potesse richiedere il perdono.

Perché i sogni, qualunque sia la loro classe, sono qualcosa di estraneo e strano alla verità.

Quale altra cosa che la verità, potrebbe contenere un Pensiero che costruisce un ponte verso se stessa per trasportare le illusioni dall'altra parte?

9. Oggi le nostre pratiche consistono nel lasciare che la libertà possa venire a stabilire la Sua casa in te.

La verità pone queste parole nella tua mente, in modo da poter trovare l'interruttore della luce e consentire che all'oscurità possa arrivare il suo fine:

Solo la mia propria condanna mi può fare del male.
Solo il mio perdono può liberarmi.

Non dimenticare oggi che tutte le forme di sofferenza nascondono qualche pensiero che rifiuta il perdono.

E che il perdono può guarire tutte le forme di dolore.

10. Accetta l'unica illusione che proclama che nel Figlio di Dio non c'è condanna e il Cielo sarà ricordato immediatamente, il mondo sarà dimenticato e tutte le loro credenze assurde rimarranno dimenticate con esso, man mano il volto di Cristo appare finalmente senza alcun velo in questo sogno di perdono.

Questo è il dono che lo Spirito Santo ti dà, da parte di Dio Tuo Padre.

Lascia che il giorno di oggi sia festeggiato sulla terra così come nella tua santa casa.

Sii gentile con entrambi nel perdonare le offese di cui pensavi di essere colpevole e vedi la tua innocenza brillare su di te dal volto di Cristo.

11. Ora il silenzio si estende in tutto il mondo.

Ora c'è quiete dove prima c'era una corsa frenetica di pensieri senza senso.

Ora c'è una luce serena sulla faccia della terra, che si trova in un sonno tranquillo privo di sogni.

E ora tutto ciò che è in esso è la parola di Dio.

Solo esso può essere visto per un attimo di più.

Poi i simboli saranno dimenticati e tutto ciò che abbiamo mai creduto di aver fatto sparirà completamente per sempre dalla mente che Dio riconosce come il Suo Figlio unigenito.

12. In lui non c'è condanna.

È perfetto nella sua santità.

Non ha nessun bisogno di pensieri di misericordia.

Quali doni ti possono essere fatti quando tutto è tuo?

Chi potrebbe pensare di offrire il perdono al Figlio della Stessa Impeccabilità, tanto somigliante a Quello di cui è il Figlio, che contemplare il Figlio significa lasciare di percepire e unicamente conoscere il Padre?

In questa visione del Figlio così fugace, che neanche un istante può interferire tra questo unico paesaggio e l'atemporalità stessa, contempli la visione di te stesso e poi sparisci per sempre in Dio.

13. Oggi ci avviciniamo ancora di più alla fine di tutto ciò che pretende ancora di interporsi tra questa visione e la nostra vista.

Siamo felici di essere venuti fin qui e riconosciamo che Quello che ci ha portato qui non ci abbandonerà adesso.

Perché Egli ci vuole dare oggi il dono che Dio ci ha dato per mezzo di Egli.

Questo è il tempo della tua liberazione.

È giunto il momento.

E' arrivato oggi.

Un corso di miracoli.Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari