Cercare nel blog.

domenica 12 luglio 2015

Lezione 194 del libro di esercizio. Metto il futuro nelle mani di Dio.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. Chiudi gli occhi di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi: Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo.
LEZIONE 194
Metto il futuro nelle mani di Dio.
1. L'idea per oggi è un altro passo nel processo di raggiungere la salvezza appena possibile e certamente ed è un passo da gigante.

Così grande è la distanza che avvolge, che ti porta direttamente davanti al Cielo, con l'obiettivo in vista e gli ostacoli che sono stati già superati.

I tuoi piedi sono già sulle praterie che ti danno il benvenuto alle porte del Paradiso: il tranquillo luogo di pace in cui attendi con certezza il passo finale di Dio.

Quanto lontano ci troviamo adesso dalla terra!

E quanto vicino al nostro obiettivo!

Come breve è la distanza che dobbiamo ancora percorrere!

2. Accetta l'idea di oggi, e avrai lasciato alle spalle ogni preoccupazione, le fosse dell'inferno, il buio della depressione, i pensieri di peccato e la devastazione che porta il senso di colpa.

Accetta l'idea di oggi, e avrai liberato il mondo da ogni reclusione, rompendo le catene pesanti con cui rimaneva chiusa la porta della libertà.

Ti sei salvato, e la tua salvezza diventa il dono che fai al mondo, perché tu la hai già ricevuta.

3. Non c''è un momento in cui si possa sentire la depressione, sperimentare il dolore o subire alcuna perdita.

Non c'è nessun istante in cui si possa ristabilire il dolore su un trono ed essere adorato.

Non esiste un singolo momento in cui si possa anche morire.

E così, ogni momento che è dato a Dio, con il prossimo che è consegnato a Egli in anticipo, è un momento in cui ti liberi dalla tristezza, dal dolore e dalla morte stessa.

4. Il tuo futuro è nelle mani di Dio così come il tuo passato e il tuo presente.

Per Egli sono la stessa cosa e di conseguenza dovrebbe essere la stessa cosa anche per te.

Tuttavia, in questo mondo, la progressione temporale sembra ancora vera.

Ti viene chiesto di capire che il tempo in realtà non ha una sequenza lineare.

Soltanto ti viene chiesto di lasciare andare il futuro e metterlo nelle mani di Dio.

E attraverso la tua esperienza verificherai che hai anche messo nelle Sue mani il passato e il presente, perché il passato non ti punirà mai più e non avrà più senso avere paura del futuro.

5. Libera il futuro.

Perché il passato è passato e il presente, libero dalla sua eredità di miseria e sofferenza, dalla perdita e dal dolore, diventa il momento in cui il tempo sfugge dalla schiavitù delle illusioni, per il quale hai percorso il suo spietato e corso inevitabile.

Ogni momento in cui sei stato schiavo diventa adesso un momento sacro, in cui la luce che è stata tenuta nascosta nel Figlio di Dio viene liberata per benedire il mondo.

Adesso il Figlio di Dio è libero, e tutta la sua gloria risplende su un mondo che è stato rilasciato insieme a lui per condividere la sua santità.

6. Se tu potessi vedere la lezione di oggi come il rilascio che rappresenta davvero, non esiteresti a dedicare il massimo impegno di cui sei in grado, perché potesse diventare parte di te.

Man mano diventa un pensiero che governa la tua mente, l'abitudine del tuo repertorio per risolvere i problemi in un modo di reagire immediatamente ad ogni tentazione, trasmetterai al mondo quello che hai imparato.

E nella misura in cui imparerai a vedere la salvezza in tutte le cose, nella stessa maniera il mondo vedrà che è stato salvato.

7. Quale preoccupazione può devastare quello che mette il suo futuro nelle mani amorevoli di Dio?

Cosa potrebbe farlo soffrire?

Cosa potrebbe causargli dolore o la sensazione di aver perso qualcosa?

Cosa può temere?

E in quale altra maniera potrebbe vedere tutto, se non che con l'amore?

Perché quello che è sfuggito dalla paura di future sofferenze ha trovato la via della pace nel presente e la certezza della cura che il mondo non avrebbe mai potuto minacciare.

Certo è che, anche se la sua percezione può essere sbagliata, non le mancherà mai la correzione.

E' libero di scegliere di nuovo dopo che è stato ingannato; di cambiare idea quando sa che ha sbagliato.

8. Metti quindi, il tuo futuro nelle mani di Dio.

Perché in questo modo starai invocando il Suo ricordo perché possa tornare e sostituire tutti i tuoi pensieri del male e del peccato per la verità dell'amore.

Pensi forse che il mondo non trarrebbe beneficio da esso e che ogni essere vivente non risponderebbe con una percezione corretta?

Quello che si è affidato a Dio ha messo anche il mondo nelle stesse Mani con cui è andato prima a cercare sollievo e sicurezza.

Ha lasciato da parte le illusioni malate del mondo insieme a quelle proprie, e in questo modo può offrire la pace al mondo e a se stesso.

9. Adesso sì che ci siamo salvati.

Perché riposiamo spensierati nelle Sue Mani, sicuri che solo le cose buone possono accadere a noi.

Se dimentichiamo questo, ci viene ricordato dolcemente.

Se accettiamo un pensiero che dimostra una mancanza di perdono, questo sarà rapidamente sostituito dal riflesso dell'amore.

E se ci sentiamo tentati ad attaccare, ci appelliamo a Quello che guarda il nostro riposo, perché prenda per noi la decisione che ci allontana dalla tentazione.

Il mondo non è più il nostro nemico, perché abbiamo deciso di essere suo Amico.

Un corso di miracoli.Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari