Cercare nel blog.

giovedì 4 giugno 2015

Lezione 155 del libro de esercizio. Mi farò da parte e lascerò che Egli mi mostri il cammino.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. Chiudi gli occhi di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi: Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo
Lezione 155.
Mi farò da parte e lascerò che Egli mi mostri il cammino.
1. C'è una maniera di vivere nel mondo che non è del mondo, anche se possa sembrare di esserlo.

Non hai cambiato di apparenze, sorriderai molto spesso.

La tua fronte si mantiene serena, i tuoi occhi sono tranquilli.

E quelli che camminano per il mondo con la tua stessa attitudine riconoscono in te qualcuno somigliante a loro.

Nonostante quelli che ancora non hanno percepito il cammino riconosceranno anche e crederanno che sei come loro tale come una volta lo sei stato.

2. Il mondo è una illusione.

Quelli che hanno scelto di venire a esso cercano un luogo dove poter essere illusioni e così poter scappare dalla loro propria realtà.

Però quando si rendono conto che la loro realtà si trova incluso qui, allora si fanno da parte e lasciano che Uno che sa gli possa mostrare il cammino.

Quale altra alternativa hanno in realtà?

Lasciare che le illusioni vadano davanti alla verità è una demenza.

Però lasciare che le illusioni rimangono indietro alla verità e che questa si possa alzare come ciò che è, è semplicemente la dimostrazione della mente sana.

3. Questa è la semplice scelta che oggi porteremo alla fine.

La demente illusione rimarrà di manifesto per un tempo per essere contemplata da quelli che hanno scelto di venire e che ancora non hanno sperimentato la gioia di scoprire che si sono sbagliati nel decidere.

Loro non possono imparare direttamente dalla verità, perché l'hanno negata.

E così hanno il bisogno di un Insegnante che possa vedere la sua demenza, però che possa vedere anche oltre la illusione la semplice verità che dimora in loro.

4. Se la verità esigesse che loro rinunciassero al mondo, sembrerebbe come se stessi chiedendo a loro di sacrificare qualcosa che è reale.

Molti hanno scelto di rinunciare al mondo quando ancora credevano che era reale.

E come risultato di esso si sono visti battuti da una sensazione di perdita e conseguentemente non si sono liberati.

Altri non hanno scelto altra cosa che il mondo e la sua sensazione di perdita è stata ancora maggiore, la quale non sono stati capaci di capire.

5. Tra questi due sentieri c'è un cammino che conduce oltre qualsiasi tipo di perdita, perché tanto il sacrificio come la privazione sono abbandonate subito.

Questo è il cammino che ti viene chiesto di trascorrere adesso.

Cammini per questo sentiero tale come lo stanno facendo gli altri ma non sembri distinto da loro, anche se certamente lo sei.

Pertanto puoi aiutarli allo stesso tempo che aiuti te stesso e indirizzare i loro passi per il cammino che Dio ha liberato per te e per loro attraverso te.

6. L'illusione ancora sembra di essere attaccata a te al fine che tu possa comunicarti con loro.
Ma è già regredita.

E non è di illusioni di ciò che ti sentono parlare, né sono illusioni ciò che gli presenti, perché i loro occhi possano vedere e le loro menti capire.

La verità che va davanti a te non può neanche parlare a loro attraverso le illusioni, perché questo cammino conduce adesso oltre l'illusione e mentre continuerai ad andare avanti starai chiamando loro a seguirti.

7. Tutti i cammini conducono finalmente a questo.

Perché il sacrificio e la privazione sono i sentieri che non portano da nessuna parte, decisioni che conducono al fallimento, così come mete che non potranno mai raggiungersi.

Tutto questo retrocede man mano che la verità si alza in te, perché tu possa condurre i tuoi fratelli lontano da questi cammini della morte e li porti per il sentiero della felicità.

La loro sofferenza è pura illusione.

Sebbene hanno bisogno di una guida che li possa aiutare a scappare da essa perché confondono le illusioni con la verità.

8. Tale è la chiamata della salvezza

Ti chiede di accettare la verità e di permettere che possa andare davanti a te illuminando il sentiero che ti salva dalle illusioni.

Non si tratta di un salvataggio che ha un costo, perché non costa niente, al contrario apporta soltanto guadagno.

Le Illusioni danno soltanto l'impressione di mantenere il santo Figlio di Dio incatenato.

È unicamente dalle illusioni da ciò che ti salva.

Man mano che queste andranno indietro, il figlio di Dio torna a rincontrare se stesso.

9. Cammina sicuro adesso però con attenzione, giacché questo sentiero è nuovo per te.

Può essere che scoprirai che ancora ti senti tentato ad andare davanti alla verità e lasciarti guidare ancora dalle illusioni.

Ti sono stati dati i tuoi santi fratelli perché continuassero i tuoi passi man mano che tu cammini sicuro del tuo proposito verso la verità.

Questa va davanti a te adesso, perché loro possano vedere qualcosa con cui poter identificarsi, qualcosa con cui capire e che gli mostri il cammino.

10. Alla fine della giornata nonostante non ci sarà spazio né distanza alcuna tra te e la verità.

E tutte le illusioni che andavano per lo stesso cammino che tu stai percorrendo adesso, si allontaneranno da te e non rimarrà niente che possa mantenere la verità separata dalla complessione di Dio, la quale è tanto santa come Egli stesso.

Fatti da parte con fede e lascia che la verità ti possa far vedere il cammino.

Non sai dove vai.

Però Uno che sa ti accompagna.

Lascia che Egli ti possa guidare insieme agli altri.

11. Quando i sogni saranno finiti, quando il tempo avrà chiuso le sue porte a ogni passeggero e i miracoli non avranno già nessuna funzione, il Figlio di Dio non intraprenderà mai più giornate.

E non avrà nessun desiderio di essere una illusione invece della verità.

Verso questo è dove andiamo man mano che continuiamo avanti per il cammino che la verità ci indica.

Questa è la giornata finale, la quale la portiamo alla fine tutti.

Non perdiamo il percorso.

Perché così come la verità va davanti a noi, va anche davanti ai fratelli che ci seguono.

12. Andiamo verso Dio.

Fai una pausa e rifletti su questo.

Quale cammino potrebbe essere più santo, più meritevole dei tuoi sforzi, del tuo amore e della tua assoluta dedizione?

Quale cammino potrebbe darti più di ciò che è tutto e offrire a te meno e tuttavia soddisfare il santo Figlio di Dio?

Andiamo verso Dio.

La verità che va davanti a noi è una cosa sola con Egli adesso e ci conduce lì dove Egli è stato sempre.

Quale altro cammino che questo potrebbe essere un sentiero che tu vorresti scegliere?

13. I tuoi piedi sono fermamente sul cammino che conduce al mondo verso Dio.

Non cercare altri cammini che possano sembrare di portarti da un'altra parte.

I sogni non sono guide degne di te che sei il Figlio di Dio.

Non dimenticare che Egli ti ha preso per mano e ti ha dato i tuoi fratelli con la fiducia che sei meritevole della Fiducia che Egli ha depositato in te.

Egli non può essere ingannato.

La Sua Fiducia ha fatto che la tua traiettoria possa essere indubitabilmente sicura.

Non fallirai verso i tuoi fratelli né verso il tuo essere.

14. E adesso Egli  ti chiede soltanto di pensare in Egli per un attimo ogni giorno, perché possa dialogare con te e parlarti del suo Amore ricordandoti quando grande è la Sua Fiducia, quanto è infinito il Suo Amore.

Nel tuo nome e in quello Suo, che sono lo stesso piacevolmente, pratichiamo con questo pensiero:

Mi farò da parte e lascerò che Egli mi mostri il cammino , perché desidero percorrere il cammino che mi conduce verso Egli. Un corso di miracoli.

Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 



Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.







Post più popolari