Cercare nel blog.

sabato 9 maggio 2015

Lezione 130 del libro di esercizio. È impossibile vedere due mondi.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi.

Chiudi gli occhi  di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi:

Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi.

Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo
Lezione 130.
È impossibile vedere due mondi.     
Audio.
Versione guidata mp3.
            
1. La percezione è congruente.

Ciò che vedi riflette ciò che pensi.

E ciò che pensi non è che un riflesso di ciò che vuoi vedere.

I tuoi valori determinano questo, perché non puoi che desiderare di vedere quello di cui hai stima, nel credere che ciò che vedi esiste veramente.

Nessuno può vedere un mondo nel quale la sua mente non abbia dato prima valore.

E nessuno può smettere di vedere ciò che crede di desiderare.

2. Sebbene chi può odiare e allo stesso tempo amare?

Chi può desiderare quello che non desidera che sia reale?

Chi può scegliere di vedere un mondo del quale ha paura?

La paura non può che accecarlo, perché questa è la sua arma, che non puoi vedere quello che hai timore di vedere.

L'amore e la percezione quindi vanno di pari passi, ma la paura nasconde nelle tenebre ciò che si trova lì.

3. Cosa può allora proiettare la paura sul mondo?

Cosa può essere visto nelle tenebre che possa essere reale?

La verità si vede eclissata dalla paura e il resto è tutto immaginazione.

Però cosa può essere reale nelle ceche immaginazioni nate dal panico?

Cosa è ciò che vuoi perché questo possa essere ciò che ti fa vedere?

Come potresti voler conservare un sogno così?

4. La paura ha dato luogo a tutto ciò che credi di vedere, a ogni separazione, a tutte le distinzioni e alle molte differenze che credi che configurano questo mondo.

Nessuna di queste cose esiste.

Il nemico dell'amore le ha inventate.

Però l'amore non può avere nemici in modo che non hanno base, esistenza o conseguenza alcuna.

Puoi dargli valore ma continuano ad essere irreali.

Puoi andare a cercarli ma non li potrai trovare.

Oggi non andremo in cerca di esso, né sprecheremo il giorno cercando ciò che non può essere trovato.

5. È impossibile vedere due mondi che non hanno niente in comune.

Se vai a cercarne uno l'altro sparisce.

Soltanto uno di loro può rimanere.

Entrambi costituiscono la gamma di alternative che hai di fronte a te, però oltre la quale non c'è niente che tu possa scegliere.

Il reale e l'irreale sono le uniche alternative tra le quali puoi scegliere.

Non c'è né nessun altra.

6. Oggi cercheremo di non cedere lì dove è impossibile farlo.

Il mondo che vedi è la prova che hai scelto qualcosa che comprende completamente tutto nella stessa maniera che fa il suo opposto.

Ciò che desideriamo imparare oggi è qualcosa che va oltre la semplice lezione che dice che non puoi vedere due mondi.

Questa lezione insegna anche che il mondo che vedi è completamente congruente dal punto di vista da cui lo contempli.

È un solo blocco perché viene da una sola emozione e la sua origine si vede riflessa in tutto ciò che vedi.

7. In sei momenti oggi pieni di gratitudine dedicheremo piacevolmente cinque minuti al pensiero che mette fine a ogni transigenza e ogni dubbio e oltrepasseremo tutte come se fossero una cosa sola.

Non faremo mille distinzioni senza senso, né cercheremo di conservare una piccola porzione dell'irrealtà quando consacreremo le nostre menti nel trovare soltanto ciò che è reale.

8. Inizia la tua ricerca dell'altro mondo chiedendo che ti sia concessa una forza superiore a quella tua e riconoscendo che cosa è ciò che perseguici.

Non desideri più le illusioni.

E ti prepari per questo cinque minuti svuotando le tue mani di tutti i banali tesori di questo mondo.

Aspetti l'aiuto di Dio e man mano dici:

È impossibile vedere due mondi.

Permettimi di accettare la forza che Dio mi offre e non vedere alcun valore in questo mondo, per poter così trovare la mia libertà e la mia salvezza.

9. Dio starà lì, perché avrai invocato il meraviglioso e infallibile potere che pieno di gratitudine darà questo grande passo con te.

Non lascerai di notare il Suo Ringraziamento espresso in una percezione tangibile e vera.

Non avrai dubbi di ciò che contemplerai, perché anche se si tratta di una percezione non si tratta di una che i tuoi occhi da soli hanno visto mai.

E saprai che la forza di Dio ti ha protetto dal momento che hai preso questa decisione.

10. Rifiuta oggi subito qualsiasi tentazione che si possa presentare, ricordando semplicemente la gamma delle tue alternative.

Perché ciò che vedi e l'unica cosa che vedi, è irreale o reale, il falso o il vero.

La percezione è congruente con la tua scelta e man mano sceglierai, sperimenterai il Cielo o l'inferno.

11. Accetta una piccola parte dell'inferno come reale e avrai condonato i tuoi occhi e avrai maledetto la tua vista e ciò che contemplerai sarà certamente l'inferno.

Nonostante la liberazione che ti offre il Cielo continua ad essere alla tua portata come una delle alternative che puoi scegliere, perché possa occupare il luogo di tutto ciò che l'inferno vuole farti vedere.

L'unica cosa di cui hai bisogno di dire a qualsiasi parte dell'inferno, sia quale sia la forma che possa adottare è questo:

È impossibile vedere due mondi.

L'unica cosa che voglio è la mia libertà e la mia salvezza e questo che vedo non è parte di ciò che voglio. Un corso di miracoli.

Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari