Cercare nel blog.

venerdì 8 maggio 2015

Lezione 129 del libro di esercizio. Oltre questo mondo c'è un mondo che desidero.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. 

Chiudi gli occhi  di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi:

Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. 

Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo!
Lezione 129.                                                                                  
Oltre questo mondo c'è un mondo che desidero.

1. Questo pensiero è quello che segue il pensiero che abbiamo praticato ieri.

Non puoi fermarti nell'idea che il mondo non ha alcun valore, perché a meno che vedrai che c'è qualcosa in più per il quale sentire speranza, non potrai evitare di cadere nella depressione.

Non stiamo facendo enfasi nel fatto che devi rinunciare al mondo, se non che lo puoi scambiare per qualcosa molto più soddisfacente, qualcosa che è pieno di allegria e capace di offrire a te la pace.

Credi forse che questo mondo può offrirti quello?

2. Forse vale la pena dedicare un attimo a riflettere un'altra volta in più sul valore di questo mondo.

Forse sei disposto a riconoscere che non perdi niente rinunciando a qualsiasi pensiero che possa dare a esso alcun valore.

Il mondo che vedi è certamente spietato, instabile e crudele, indifferente rispetto a te, pronto alla vendetta e pieno di odio senza compassione.

Questo ti dà solo per dopo togliere e ti spoglia di tutto ciò che per un tempo hai creduto di amare.

In esso non può essere trovato l'amore durevole, perché in esso non c'è amore.

Quel mondo è il mondo del tempo, dove a tutto arriva la sua fine.

3. Come potrebbe essere una perdita allora trovare un mondo nel quale è impossibile perdere, nel quale l'amore rimane eternamente e nel quale l'odio non esiste e la vendetta non ha senso?

Come potrebbe essere una perdita trovare tutte le cose che in realtà desideri e sapere che non hanno fine e che saranno per sempre attraverso il tempo esattamente come li desideri?

Incluso quelle cose che sono scambiate finalmente per quello di cui non possiamo parlare, perché da lì ti traslocherai a un posto dove le parole sono completamente inutili, dove c'è un silenzio dove la lingua sebbene non è parlata si capisce perfettamente.

4. La comunicazione inequivocabile e chiara come la luce del giorno, rimane illimitata per tutta l'eternità.

E Dio Stesso parla a Suo Figlio, così come Suo Figlio parla a Egli.

La lingua nella quale c'è la comunicazione non ha parole, perché ciò che dicono non utilizza simboli.

La sua conoscenza è diretta, perfettamente condivisa e perfettamente una.

Quanto lontano ti trovi da esso tu che segui incatenato a questo mondo!

E sebbene quanto vicino ti troverai quando lo scambierai per il mondo che sì che desideri!

5. Adesso l'ultimo passo è sicuro.

Adesso ti trovi a soltanto un istante dall'atemporalità.

Da qui soltanto puoi vedere avanti, perché non vorrai vedere mai più indietro per vedere il mondo che non desideri.

Qui c'è il mondo che viene ad occupare il suo posto, man mano che liberi la tua mente dalle sciocchezze che il mondo ti offre per mantenerti prigioniero.

Non attribuire a quello alcun valore e spariranno.

Darai valore a quello e ti sembrerà di essere reale.

6. Queste sono le tue opzioni.

Cosa puoi perdere se scegli non dare valore a ciò che non è niente?

Questo mondo non ti offre niente che in realtà tu possa desiderare, però quello che sceglierai al suo posto sarà quello che desideri!

Lascia che ti sia concesso oggi.

Quel mondo aspetta soltanto a che tu possa sceglierlo per occupare il posto di tutte le cose che cerchi, ma che non desideri.

7. Pratica di essere disposto a fare questo cambio dieci minuti di mattina, dieci di notte e una volta più in mezzo a questi due orari.

Inizia con la seguenti cosa:

Oltre questo mondo c'è un mondo che desidero.

Scelgo di vedere quel mondo invece di questo, perché non c'è niente qui che in realtà desidero.

Chiudi gli occhi al mondo che vedi e nella silenziosa oscurità contempla come le luci che non sono di questo mondo si accendono una alla volta fino a lasciare di essere importanti dove inizia una e dove finisce l'altra, nel fondersi tutte in una sola.

8. Oggi le luci del Cielo si inchinano di fronte a te per spargere la sua luce sulle tue palpebre mentre riposi oltre il mondo delle tenebre.

Qui c'è una luce che gli occhi del corpo non possono contemplare.

E sebbene la mente può vederla chiaramente e capire.

Oggi ti sarà concesso un giorno di grazia e ci sentiamo grati per quello.

Oggi ci rendiamo conto che ciò che temevamo di perdere era soltanto la perdita.

9. Adesso capiremo che è impossibile perdere.

Perché infine abbiamo visto il suo opposto e ringraziamo che la scelta è stata già portata alla fine.

Ricorda ogni ora la decisione che hai preso e dedica un momento a confermare la tua scelta lasciando a parte qualsiasi pensiero che avrai in quel momento e mettendo tutta la tua attenzione dici la seguente cosa:

Oltre questo mondo c'è un mondo che desidero.

Scelgo di vedere quel mondo invece di questo, perché non c'è niente qui che in realtà desidero. Un corso di miracoli.

Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari