Cercare nel blog.

domenica 3 maggio 2015

Lezione 124 del libro di esercizio. Che non mi dimentichi che sono Uno con Dio.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. 

Chiudi gli occhi  di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi:

Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi.  


Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo!
Lezione 124. 
Che non dimentichi che sono Uno con Dio.
1. Oggi ringraziamo di nuovo che la nostra identità è in Dio.

La nostra casa è al sicuro

La nostra protezione è garantita in tutto ciò che faremo e abbiamo a nostra disposizione il potere e la forza di compiere tutto ciò che intraprendiamo.

Non possiamo fallire in nessuna cosa che faremo.

Tutto quello che tocchiamo assume un bagliore luminoso che benedice e guarisce.

In unione con Dio e l'universo continuiamo ad andare avanti pieni di gioia, tenendo presente il pensiero che Dio stesso è con noi ovunque andremo.

2. Quanto sante sono le nostre menti!

Tutto ciò che vediamo riflette la santità della mente che è una con Dio e con se stessa.

Come facilmente gli errori scompaiono e la morte conduce alla vita eterna!

Le nostre impronte luminose indicano la via verso la verità, perché Dio è il nostro compagno nel nostro breve giro attraverso il mondo.

E quelli che vengono a seguire noi riconosceranno il cammino perché la luce
che è con noi non si ferma mai; giacché non si separa da noi man mano che andiamo avanti.

3. Quello che abbiamo ricevuto è il dono eterno che daremo a quelli che verranno dopo, così come a quelli che sono venuti prima e a coloro che sono stati con noi per qualche tempo.

E Dio che ama a tutti con lo stesso amore con cui siamo stati creati, ci sorride e ci offre la stessa gioia che abbiamo dato prima.

4. Oggi non dubiteremo del Suo Amore per noi, né metteremo in discussione la Sua protezione e la Sua cura.

Nessuna ansia assurda può interporsi tra la nostra fede e la nostra consapevolezza della Sua Presenza.

Oggi siamo una sola cosa con Egli nel riconoscimento e nella memoria.

Sentiamo questo nei nostri cuori.

I Suoi pensieri sono nelle nostre menti e i nostri occhi vedono la Sua bellezza in tutto ciò che contempliamo.

Oggi vediamo solo ciò che è amorevole e amabile.

5. Vediamo l'amore in quello che sembra di essere doloroso e subito il dolore lascia il posto alla pace.

Vediamo l'amore in coloro che sono disperati.

In quelli che sono tristi e sofferenti, in quelli che credono di essere soli e spaventati e in tutti quelli a cui è stata restituita la tranquillità e la pace con cui sono stati creati.

Lo vediamo anche nei moribondi e in quelli che sono morti, restituendogli in questo modo la vita.

E possiamo fare tutto questo perché lo abbiamo visto per prima in noi stessi.

6. A coloro che sanno di essere una sola cosa con Dio non può mai essere negato nessun miracolo

Neanche uno dei suoi pensieri manca il potere di guarire tutte le forme di sofferenze in qualsiasi persona, sia questa di un tempo che è passato o di un tempo che deve venire e possono guarire con la stessa facilità a tutti quelli che camminano adesso accanto a loro. 

I loro pensieri sono senza tempo e non hanno nulla a che fare con il tempo e con la distanza.

7. Ci uniamo a questa consapevolezza nel dire che siamo Uno con Dio.

Perché con queste parole diciamo anche che siamo sani e salvi e che siamo in grado di salvare e guarire.

Ora vogliamo dare ciò che abbiamo ricevuto.

Perché vogliamo preservare i doni che il nostro Padre ci ha dato.

Oggi vogliamo sperimentare che siamo una sola cosa con Egli, in modo che il mondo possa condividere con noi il nostro riconoscimento della realtà.

E per il fatto di avere questa esperienza il mondo viene liberato.

E nel negare che siamo separati da nostro Padre, il mondo guarisce insieme a noi.

8. Che la pace sia una con te oggi!

Assicura la tua pace praticando la coscienza che sei uno con tuo Creatore, tale come Egli è uno con te.

In qualche momento di oggi quando ti sembrerà più conveniente, dedica mezz'ora al pensiero che sei una cosa sola con Dio.

Questa è la prima volta che cerchiamo di portare alla fine una sessione prolungata per la quale non sono stabilite regole, né sono suggerite parole speciali con le quali dirigere la meditazione.

Oggi avremo fiducia nella Voce di Dio che ci parlerà quando sarà opportuno, sicuri che non fallirà mai.

Riposa in Dio durante mezz'ora

Egli si farà carico del resto della sessione.

9. Il beneficio di ciò che ti apporterà questo non sarà minore per il fatto che tu possa credere che non sta succedendo niente.

Forse non sei pronto oggi per accettare questi guadagni.

Però in qualche punto e in qualche luogo questi guadagni arriveranno alla tua coscienza e non potrai che conoscerli quando verranno con certezza nella tua mente.

Questa mezz'ora sarà incorniciata in oro e ogni minuto sarà come un diamante incastonato intorno allo specchio che questo esercizio ti offre.

E vedrai in esso la faccia di Cristo riflettendo quella tua.

10. Forse oggi, forse domani, vedrai la tua propria trasfigurazione nello specchio che questa mezz'ora santa ti present,  perché tu possa guardare in esso.

Quando sarai pronto la troverai lì nella tua mente in attesa di essere trovata.

Ricorderai allora il pensiero a cui hai dedicato questa mezz'ora e pieno di gratitudine ti renderai conto che non avresti mai potuto investire meglio il tuo tempo.

11. Forze oggi, forze domani quando guarderai nello specchio capirai che la maculata luce che vedi viene da te, che la bellezza che contempli in esso è quella tua propria.

Considera questa mezz'ora come un regalo che fai a Dio con la certezza che ciò che Egli ti darà in cambio sarà una sensazione di amore che oltrepassa la tua comprensione, una gioia tanto profonda che eccede la tua intessa e una visione tanto santa che gli occhi del corpo non la possono vedere.

Sebbene puoi essere sicuro che qualche giorno, forse oggi, forse domani, capirai, comprenderai e vedrai.

12. Aggiungi più gemme alla cornice dorata che circonda lo specchio che oggi ti viene offerto, ripetendo ogni ora dentro di te:

Che non dimentichi che sono una sola cosa con Dio, in unione con tutti i miei fratelli e con il mio Essere in eterna pace e santità. Un corso di miracoli.

Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari