Cercare nel blog.

martedì 10 marzo 2015

Lezione 70 del libro di testo. La mia salvezza viene da me stesso.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. 

Puoi fare tutto ciò che vuoi. Puoi leggere tutti i libri che vuoi, andare a qualsiasi corso, parlare con qualcuno ma niente di queste cose ti daranno la salvezza, perché la salvezza è solo dentro di te.

Niente di ciò che cerchi nel mondo ti aiuterà a liberarti anche se possa sembrare molto spirituale

Soltanto tu puoi decidere di liberarti cercando nel unico posto dove in realtà la puoi trovare: dentro della tua mente.

Il corso di miracoli è solo una risorsa che ti aiuta a cercare la salvezza nel posto giusto, lì dove in realtà è, e dove sempre è stato

Ogni idea di questo corso ti permette di togliere le nuvole per poter vedere la luce dentro di te.

Per poter scoprire la verità di quello che sei. Scoprire la verità che ti farà diventare libero.

In realtà sei libero già, ma non lo hai ricordato ancora.

Arriverà il giorno in cui dovrai lasciar andare ogni credenza. Anche il corso di miracoli.

Il corso è anche una credenza, ma è una risorsa di cui hai bisogno adesso, dovuto a che la tua mente ancora crede nella separazione e non riconosce quello che sei: uno. Ti amo.

Ricorda che: La tua salvezza viene da te stesso.

Chiudi gli occhi  di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente.
Riposa adesso in Dio. In esso non ci sono dubbi, preoccupazioni, angoscia, ansia o dolore, nessuna paura del futuro o rimpianti per il passato. Adesso riposi nell'atemporalità e mentre il tempo passa senza lasciare un segno su di te, nulla potrà mai disturbare il tuo riposo in alcun modo. Riposa adesso e mentre chiudi gli occhi sprofonda nel silenzio. Dedica il tempo oggi ad andare oltre i sogni fino ad arrivare alla pace.
Lezione 70
La mia salvezza viene da me stesso.
1. Ogni tentazione non è che una variazione della tentazione basica di non credere l'idea di oggi.

La salvezza sembra di venire da qualsiasi parte eccetto da te.

La stessa cosa si può dire dell'origine della colpevolezza.

Tu non credi che la colpevolezza e la salvezza sono nella tua mente e solo nella tua mente.

Quando ti renderai conto che la colpevolezza è solo una invenzione della tua mente capirai che la colpevolezza e la salvezza devono trovarsi nello stesso posto.

Quando capirai questo ti salverai.

2. Il costo apparente di accettare l'idea di oggi è il seguente: significa che niente che venga dall'esterno a te può salvarti, né può darti pace.

Significa anche che niente che possa venire dall'esterno a te può farti del male, disturbare a tua pace o disgustarti in modo alcuno.

L'idea di oggi mette te a carico dell'universo che è dove ti corrisponde di stare per ragione di quello che sei

Non è questo un ruolo che possa essere accettato parzialmente.

E sicuramente ti sarai reso conto che accettarlo è la tua salvezza.

3. Nonostante ciò è probabile che ancora non sia chiaro per te il motivo per il quale devi riconoscere che la colpevolezza è nella tua propria mente e che questo riconoscimento ti porta a renderti conto che la salvezza si trova anche lì. 

Dio non avrebbe messo il rimedio per la malattia dove non potesse servire a niente.

Così è come funziona la tua mente, però non quella di Dio.

Egli vuole che tu possa guarire pertanto ha mantenuto la Fonte della guarigione lì dove c'è la necessità di guarigione.

4. Tu hai tentato di fare giustamente il contrario cercando con tutti i mezzi, non importa quando distorti o stravaganti possano essere, di separare la guarigione dalla malattia alla quale è stata destinata

Conservando in questa maniera la malattia.

Il tuo proposito è stato quello di assicurarti che la guarigione non avesse luogo.

5. La nostra pratica di oggi consiste nel renderci conto che la Volontà di Dio e la nostra coincidono completamente in questo punto.

Dio vuole la nostra guarigione e noi non vogliamo in realtà essere malati, perché questo non ci rende felici.

Accettando questa idea di oggi pertanto siamo in realtà in accordo con Dio.

Egli non vuole che siamo malati. Noi neanche.

Egli vuole la nostra guarigione. Noi anche.

6. Oggi siamo pronti per due sessioni di pratiche lunghe, ognuna delle quali deve avere una durata da dieci a quindici minuti.

Lasceremo nonostante ciò che tu possa decidere quando portarle a termine.

Continueremo in questa maniera durante varie lezioni, perciò sarebbe opportuno che tu decidessi in anteprima la migliore ora per portare a termine ognuna delle sessioni di pratiche e dopo rispettare fedelmente l'orario stabilito.

7. Inizia questa sessioni di pratiche ripetendo l'idea di oggi aggiungendo una affermazione nella quale poter esprimere il tuo riconoscimento che la salvezza non viene da niente esterno a te.

Potresti ad esempio dire:

La mia salvezza viene solo da me. Non può venire da nessun'altra parte.

Dedica dopo, alcuni minuti con gli occhi chiusi a esaminare alcune delle fonti esterne nelle quali nel passato hai cercato la salvezza: nelle altre persone, nelle possessioni, nelle diverse situazioni, circostanze e nei concetti di te stesso che hai cercato di fare diventare realtà.

Riconosci che la salvezza non si trova in niente di esso e di a te stesso:

La mia salvezza non può venire da nessuna di queste cose.
La mia salvezza viene solo da me e solo da me.

8. Cercheremo adesso nuovamente di arrivare alla luce in te ed è lì dove si trova la tua salvezza.

Non puoi trovarla nelle nuvole che sono attorno a te ed è lì dove li hai stato a cercare.

Non è lì.

È oltre le nuvole, nella luce che è dietro di loro.

Ricorda che devi attraversare le nuvole prima di poter arrivare alla luce.

Però ricorda anche che non hai trovato mai niente che fosse durevole o che in realtà vorresti, negli arazzi di nuvole che immaginavi.

9. Giacché tutte le illusioni di salvezza sono state un fallimento, sicuramente non vorresti rimanere nelle nuvole a cercare invano i falsi idoli, quando sarebbe tanto facile arrivare alla luce della vera salvezza.

Cerca di andare oltre le nuvole utilizzando qualsiasi mezzo che ti possa attrarre.

Se ti risulta utile pensa che ti sto portando nelle mani e che ti sto guidando.

E ti assicuro che questo non sarà una vana fantasia.

10. Per le sessioni di pratiche corte e frequenti di oggi ricorda a te stesso che la salvezza viene da te e che niente, eccetto i tuoi propri pensieri possono ostacolare il tuo progresso.

Sei libero da ogni interferenza esterna. 

Sei a carico della tua salvezza.

Sei a carico della salvezza del mondo.

Di allora:

La mia salvezza viene da me.
Non c'è niente esterno a me che mi possa fermare.
In me si trova la salvezza del mondo e la mia propria.

Un corso di miracoli.
Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari