Cercare nel blog.

lunedì 9 marzo 2015

Lezione 68 del libro di esercizio. L'amore non ha risentimenti.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. 

Chiudi gli occhi  di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi:

Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo!

Lezione 68
L'amore non ha risentimenti.
1. Tu che sei stato creato dall'Amore a somiglianza di Sé Stesso, non puoi avere risentimenti e allo stesso tempo conoscere il tuo essere.

Avere risentimenti è dimenticare chi sei.

Avere risentimenti è vedere te stesso come un corpo.

Avere risentimenti è permettere che qualcosa possa governare la tua mente e condannare il corpo a morire.

Forse ancora non hai capito completamente ciò che significa avere risentimenti e ciò che causa alla tua mente.

Ti fa sentire come se tu fossi separato dalla tua Fonte e come se fossi differente da Egli.

Ti fa sentire che Egli è uguale a Quello che pensi che sei diventato, perché nessuno può concepire che il Suo Creatore possa essere differente da se stesso.

2. Separato dal tuo Essere, il Quale continua ad essere cosciente della Sua Somiglianza con il Suo Creatore, il tuo Essere sembra di essere addormentato, mentre che  quella parte della tua mente che tesse illusioni mentre dorme, sembra di essere sveglia.

Potrebbe essere questo il risultato di conservare risentimenti?

Certo che è così. 

Perché ogni persona che ha risentimenti nega di essere stato creato dall'Amore e nel suo sogno di odio, il Suo Creatore è diventato qualcosa di temibile.

Chi potrebbe avere sogni di odio e non avere paura di Dio?

3. È tanto certo che quelli che hanno risentimenti faranno una nuova definizione di Dio in accordo alla loro propria immagine,  nella stessa maniera che Dio li ha creati a somiglianza di Se Stesso e li ha definiti come parte di Egli.

È tanto certo che quelli che hanno risentimenti sentiranno colpevolezza nella stessa maniera che quelli che non hanno ancora perdonato non troveranno la pace.

Ed è ugualmente certo che quelli che hanno risentimenti dimenticheranno quello che sono così come quelli che hanno perdonato ricorderanno.

4. Non saresti disposto ad abbandonare i tuoi sentimenti se credessi che tutto questo è vero?

Forse credi che non puoi lasciare andare i tuoi risentimenti

Questo sebbene no è una cosa di motivazione.

Oggi cercheremo di vedere come ti sentiresti senza di loro.

Se avrai successo anche se è breve non tornerai mai più ad avere problemi di motivazione.

5. Inizia la sessione di pratica più lunga di oggi esaminando la tua mente in cerca di quelle persone che sono oggetti di ciò che secondo te sono i tuoi grandi risentimenti.

Alcune di loro saranno molto facile di identificare.

Pensa dopo a quei risentimenti che apparentemente sembrano di essere insignificanti e che hai contro quelle persone a cui apprezzi e incluso credi di amare.

Molto presto ti renderai conto che non c'è nessuno per cui non senti alcun tipo di risentimento.

Questo ti ha lasciato da solo in mezzo tutto l'universo tale e come vedi te stesso.

6. Deciditi adesso a vedere tutte quelle persone come amici.

Di a loro, pensando ad ognuno separatamente:

Ti considererò mio amico per poter ricordare che sei parte di me e così poter arrivare a conoscere me stesso.

Passa il resto della sessione cercando di immaginare te stesso completamente in pace con tutti e con tutto, in salvo in un mondo che ti protegge e ti ama e al quale anche tu ami.

Senti come la sicurezza è attorno a te, ti circonda e ti dà sostegno.

Cerca di credere anche se per un attimo, che non c'è niente che possa causarti del male.

Alla fine della sessione di pratica di a te stesso:

L'amore non ha risentimenti.

Quando mi libererò dei miei risentimenti saprò che sono perfettamente in salvo.

7. Le sessioni di pratica corte devono concludere con una rapida applicazione dell'idea tale e come è indicato adesso, la quale dovrà essere fatta sempre ogni volta che avrai un pensiero di risentimento contro qualcuno, tanto se quella persona è fisicamente presente come se non lo è.

L'amore non ha risentimenti.
Non tradirò il mio proprio Essere.

Inoltre quello ripeti l'idea spesso durante un'ora nella seguente maniera:

L'amore non ha risentimenti.

Voglio svegliarmi alla verità del mio proprio Essere lasciando andare tutti i miei risentimenti e svegliandomi in Egli

Un corso di miracoli.

Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email. Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari