Cercare nel blog.

mercoledì 21 gennaio 2015

Lezione 22 del libro di esercizio. Ciò che vedo è una forma di vendetta.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. 

Un'altra opportunità per ricordare è di fronte a noi in questo perfetto giorno. 

Oggi impariamo che il mondo che vediamo è soltanto una proiezione dei nostri pensieri, pertanto il mondo di vendetta che vediamo è una nostra creazione.

Ma oggi non lottiamo per cambiare il mondo, né per cambiare ciò che vediamo

Non ci lamentiamo più perché sappiamo che siamo noi quelli che stiamo creando il mondo che vediamo, allora adesso cambiamo la nostra maniera di vedere e di pensare

Ogni istante possiamo decidere cosa vedere, cosa credere, possiamo scegliere le cose che ci fanno felice, possiamo scegliere di vedere un  mondo di pace e possiamo smettere di soffrire


Il mondo non è terribile come pensavamo. Adesso ci rendiamo conto di questa verità.

Adesso iniziamo a cambiare la nostra percezione e iniziamo a vedere un mondo di amore, di pace, di felicità dove tutti siamo impeccabili e abbondanti. 


E' in noi la scelta. 

Cosa vogliamo vedere? Un mondo di vendetta o un mondo de amore? Grazie. Ti amo.

Chiudi gli occhi  di a te stesso: riposo in Dio. 

Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e respira profondamente:

Spirito Santo che sei nella mia mente illuminami, aiutami a cambiare tutti i pensieri che ho avuto finora sul mondo. Aiutami a percepire soltanto unione, amore, impeccabilità, innocenza, perfezione e abbondanza. 

Corregge in me l'idea di un mondo di vendetta e sostituiscila per "tutto ciò che vedo è soltanto un mondo di amore". Grazie ti amo!

Link alla lezione del libro di testo: II. I miracoli e la vera percezione

LEZIONE 22
Ciò che vedo è una forma di vendetta.

1. L'idea di oggi descrive con grande precisione la maniera in cui ogni persona, che conserva nella sua mente pensieri di attacco, non può che vedere il mondo.

Avendo proiettato la sua ira sul mondo, ciò che vede è la vendetta ripagandolo con lo stesso colpo.

In questa maniera vede il suo proprio attacco come un atto in propria difesa.

Questo diventa progressivamente un circolo vizioso fino a che sia disposto a cambiare la maniera in cui vede le cose.

In caso contrario, i pensieri di attacco e contrattacco consumerà a lui e riempirà il suo mondo.

Di quale pace mentale potrebbe godere in tale condizioni?

2. Da questa fantasia selvaggia è da ciò che vuoi scappare.

Non è meraviglioso ricevere le buone nuove di ciò che non è reale?

Non ti fa sentire felice scoprire che puoi liberarti da esso? 

Tu stesso hai fabbricato ciò che desideri di distruggere, ciò che odi e ciò che vuoi attaccare e uccidere.

Niente di cui hai timore esiste.
3. Guarda il mondo che ti è attorno almeno cinque volte durante la sessione, non meno di un minuto ogni volta.

Man mano che i tuoi occhi passano lentamente da un oggetto all'altro, da un corpo all'altro di a te stesso:

Vedo unicamente ciò che è deperibile.
Non vedo niente che possa durare nel tempo.
Ciò che vedo non è reale.
Ciò che vedo è una maniera di vendetta.

Alla fine di ogni sessione di pratica, chiediti:

È Questo il mondo che in realtà voglio vedere? La risposta sarà ovvia. Un corso di miracoli.

Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo.

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. Google. Tutti post del corso di miracoli.

Post più popolari