Cercare nel blog.

domenica 18 gennaio 2015

Lezione 19 del libro di esercizio. Non sono l'unica persona che sperimenta gli effetti dei miei pensieri.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. 

La lezione di ieri e anche quella di oggi ci insegna qualcosa che non sapevamo, anzi che non ricordavamo ed è che tutti i nostri pensieri hanno un effetto non solo su di noi ma sul mondo.


E' difficile da credere e neanche possiamo accettare che gli altri abbiano accesso ai nostri pensieri, perché è difficile pensare che tutti condividiamo la stessa mente.


Ma se ancora 
questa idea non è vera per la tua mente, almeno accettala, dopo avrà senso per te.


Però la verità è che non abbiamo pensieri privati e ogni decisione che prendiamo, credendo di essere individuali e autosufficienti occasiona una gran quantità di proiezioni, facendo che tutti intorno a noi e anche lontano, possano sperimentare gli effetti dei nostri pensieri.


Oggi impariamo che dobbiamo essere più responsabili di ciò che ci permettiamo di pensare. 


Responsabile con noi stessi e vedremo come il mondo che oggi percepiamo con orrore diventa un mondo di amore. 


Pertanto se pensiamo con amore o pensiamo con paura, questo è ciò che vederemo fuori di noi. A noi sta la scelta!


Chiudi gli occhi  di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi allo Spirito Santo di aiutarti ad accettare questa idea e poter capire tutto ciò che leggerai nella giornata di oggi. 

Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi, aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo!

Link alla lezione del libro di testo: VII-Causa ed effetto.
Lezione 19
Non sono l'unica persona che sperimenta gli effetti dei miei pensieri.

1. L'idea di oggi è ovvio che è la ragione per cui ciò che vedi non colpisce solo te. 

Ti renderai conto che le idee che presentiamo oggi e che sono relazionate con l'atto di pensare a volte precedono quelle che sono relazionate con la percezione, mentre nelle altre occasioni invertono il suo ordine.

Questo è dovuto a che l'ordine in se stesso non ha importanza

L'atto di pensare e i suoi risultati sono in realtà contemporanei, perché la causa ed effetto non sono mai separati.

2. Oggi ritorniamo a enfatizzare il fatto che le menti sono unite

All'inizio è molto difficile accettare bene questa idea, perché sembra di produrre un enorme senso di responsabilità e incluso può essere considerata come “una invasione della vita intima”

Sebbene è un fatto che non esistono i pensieri privati. 

Nonostante la tua prima resistenza a questa idea, presto capirai che, perché la salvezza sia possibile, questa idea dev'essere per forza la verità.

E la salvezza dev'essere possibile, perché è la Volontà di Dio.

3. Il minuto di ricerca mentale di oggi dev'essere con gli occhi chiusi. 

Ripeti prima l'idea di oggi e dopo esamina la tua mente cercando quei pensieri che si trovano in essa in questo istante. 

Man mano che esamini ognuno di loro descrivili in funzione del personaggio o del tema centrale che contengono e mentre mantieni questi pensieri nella tua mente di a te stesso:

Non sono l'unica persona a sperimenta gli effetti di questo pensiero su di_________.

4. È necessario essere il più imparziale possibile nel momento di selezionare gli oggetti per le sessioni di pratica,  perché devono esserti abbastanza famigliari a questo punto e da qui in poi non saranno ripetuti ogni giorno, anche se saranno inclusi a volte come un promemoria.

Non dimenticare quindi di scegliere gli oggetti senza un ordine determinato durante le sessioni di pratica. Questo continuerà ad essere essenziale fino alla fine.

Questa mancanza di ordine nel processo di scegliere è ciò che permetterà che il fatto che non ci sono gradi di difficoltà nei miracoli possa avere finalmente senso per te

5. Inoltre per le applicazioni della idea di oggi “secondo la necessità” è necessario almeno tre sessioni di pratica, anche se il tempo richiesto può essere accorciato se fosse necessario. 

Non tentare di farne più di quattro. Un corso di miracoli.

Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari